Un elegante quartiere popolare

Testo e foto Claudio Rosso claross.altervista.org

Il quartiere di Villapiana si trova alla periferia Nord della città di Savona, sul modesto rilievo tra il torrente Letimbro (a Ovest) e l’autostrada Genova-Ventimiglia (a Nord), sull’area un tempo denominata Borgo D’Alto.

Borgo Superiore o Borgo D’Alto era anticamente attraversato da una via diretta verso il Piemonte ed ospitava quasi esclusivamente stalle e ricoveri per carri e carrozze in transito; accanto si trovava l’elegantissimo Palazzo De Mari, circondato da un vastissimo parco che dalla collina scendeva fino al centro della città. Dopo la vendita dell’area da parte dei De Mari nei primi decenni del 1900, iniziò lo sviluppo urbanistico dell’area che -quantunque in zona fortemente periferica- seguiva le orme del centro cittadino con la costruzione di eleganti fabbricati residenziali, il più prestigioso dei quali fu probabilmente Palazzo Verdi, decorato sulla facciata da disegni dedicati alle opere del Maestro -oggi ormai quasi invisibili- e da poggioli e balconi decorati con lire musicali in ferro battuto.

Il quartiere era ricchissimo di attività commerciali ed artigianali, in parte ancora esistenti, oltre che di piccole industrie, tra cui una fabbrica di canditi ed in seguito anche di una fabbrica di trasformatori elettrici, oggi trasferitasi e sulla cui area si sono costruiti giardini pubblici e moderni edifici residenziali ed istituzionali: ASL, Uffici comunali, Poste… Il quartiere era attraversato dalla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, di cui rimane ancora il piccolo edificio per il sorvegliante del passaggio a livello, installazione ormai scomparsa a causa dello spostamento della linea ferrata, divenuta poi una vera e propria strada.

La sua relativa distanza dal porto ha inoltre consentito al quartiere di sfuggire in buona parte ai bombardamenti alleati durante la II Guerra Mondiale preservando il tessuto edilizio. Al termine della guerra vennero qui accolti i profughi istriani in alcuni degli stabili di proprietà pubblica, così come altri edifici pubblici vennero in seguito adibiti a case popolari: questo portò lentamente il quartiere, già da tempo abitato prevalentemente dalla classe operaia, ad essere in quegli anni sempre più considerato dal resto della città un’area popolare e poco attraente, tuttavia il quartiere ha lentamente ritrovato negli anni il suo spirito, a mio avviso (non sono ne’ urbanista ne’ sociologo) probabilmente anche in forza dei suoi edifici mai divenuti cadenti e fatiscenti, e di una convivenza quotidiana tra residenti e “foresti” non raggruppati in rioni delimitati ed emarginati ma distribuiti e mescolati con i residenti, integrazione che ancora oggi continua con gli immigrati extracomunitari.

In pratica un quartiere periferico, popolare, assolutamente elegante. Seppure con i suoi problemi, anche gravi, primo fra tutti l’elevato inquinamento automobilistico destinato inevitabilmente ad aumentare con il transito dell’Aurelia Bis in costruzione, e l’assoluta carenza di spazio destinato alla sosta dei veicoli (particolarmente nelle ore notturne), mantiene ancora un’ottima qualità di vita.

05-Le domeniche d'autunno 08-Le domeniche d'autunno 13-Le domeniche d'autunno 15-Le domeniche d'autunno 16-Le domeniche d'autunno 19-Le domeniche d'autunno 20-Le domeniche d'autunno 22-Le domeniche d'autunno 47-Le domeniche d'autunno 27-Le domeniche d'autunno 33-Le domeniche d'autunno 34-Le domeniche d'autunno 40-Le domeniche d'autunno 45-Le domeniche d'autunno 54-Le domeniche d'autunno 55-Le domeniche d'autunno 61-Le domeniche d'autunno 65-Le domeniche d'autunno 63-Le domeniche d'autunno 09-Le domeniche d'autunno














Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...