Nuovi arrivi vecchie abitudini

Testo e foto di Luca Moretti www.lucamorettifoto.it

Marina di Pisa, un paesaggio in bilico tra la possibilità prospettata dal nuovo porto turistico, scintillante ma ancora incompleto, e quella legata ad un passato fatto di un turismo a corto raggio, di prossimità. Un’atmosfera decadente che persiste nelle architetture tradizionali, nelle abitudini popolari; un equilibrio precario dove i versi che Dannunzio dedico a Marina di Pisa risuonano ancora con tutta la loro forza, anche se qualche forestiero comincia a sbarcare, probabilmente ignorando cosa sia il solleone.

O Marina di Pisa, quando folgora il solleone!
Le lodolette cantan su le pratora di San Rossore
e le cicale cantano su i platani
d’Arno a tenzone.
[…]

La Tenzone, di Gabriele D’Annunzio (Alcyone), 1903

“Non esiste paesaggio senza sguardo, senza coscienza del paesaggio”
(Marc Augé – Rovine e macerie 2004)

1_LCM7083 2_LCM7066 3_LCM6932_1 4_LCM7017 5_LCM6464 6_LCM7311 7_LCM7250 8_LCM2532 9_LCM3794_2518_1 1011_LCM7580 11_LCM7367 12_LCM7054 13_LCM7330

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...