Altri Borghi d’Italia

Fotografare nell’Italia dei mille campanili, scorci suggestivi e caratteristici è fortunatamente attività ancora  possibile oltre che appagante, sia per quantità che per eccellenza del patrimonio culturale rappresentato dai tanti centri storici diffusi nel Paese.

L’indagine #altriBorghi si interroga invece sugli elementi qualitativi: la loro gestione ed amministrazione, gli usi e le pratiche in atto; per ipotizzare possibili scenari strategici da attivare per il loro rilancio in un quadro economico-turistisco rinnovato.

Iniziamo dal centro Italia, un itinerario a sud di Roma nelle provincie di Latina e Frosinone tra alcuni dei borghi più caratteristici ed interessanti dell’entroterra: Sermoneta, Fossanova, Priverno, Monte San Biagio, Itri, Campo di mele, Falvaterra, Ferentino, Fumone.

Non è l’elenco dei promossi o bocciati, dei più o meno belli o virtuosi. Questa indagine fatta su luoghi tipo, potrebbe estendersi ai centri limitrofi: per similitudine di alcune dinamiche critiche in atto, per la condivisione delle buone pratiche, per la messa in rete delle unicità di ciascun luogo da promuovere e valorizzare in sistema. Capace di confrontarsi con le scelte strategiche di livello sovra-comunale (accessibilità infrastrutturale, trasporti pubblici, dotazione di servizi e sottoservizi, politiche sociali e abitative, promozione di circuiti virtuosi legati ai prodotti e alle attività tipiche dei territori).

Li presentiamo come tappe di un itinerario fisico e concettuale nei luoghi storici di questo territorio. Le foto aeree zenitali (rielaborazione foto aeree da Bing.com) ci restituiscono l’unicità e la bellezza degli impianti urbani delle città antiche,  il contrasto e la fragilità del rapporto con la città diffusa contemporanea. Le fotografie indagano gli usi dello spazio urbano da parte delle popolazioni residenti, tentano di restituire le criticità in atto, le potenzialità inespresse.

001_00Sermoneta (LT)

 

001_01

tracce

 

001_02

bucato, il Castello

 

002_00

Fossanova (LT)

 

002_01

graffiti

 

002_02

Messa in sicurezza

 

002_03

finanziamenti comunitari

 

003_00

Priverno (LT)

 

003_01

il Re nudo! in piazza Vittorio Emanuele

 

003_02

parcheggio degradante

 

003_03

composizione n.1 – materiali, trame e tessuti

 

003_04

archetipo

Essenziale è interessarsi delle relazioni tra piani terra e spazi pubblici.

 

003_05

flussi per le vie del centro

Accessibilità e Pedonalizzazione sono temi necessari da affrontare per impianti urbani che nascono come spazi pedonali inclusivi (in cui l’esperienza della città è possibile in piena autonomia anche da parte di bambini e adolescenti) e diventano non senza criticità spazi veicolari esclusivi (in cui al tema della sicurezza stradale si aggiunge quello estetico degli spazi pubblici invasi dalle autovetture).

 

003_06

casa a fil di ferro

 

004_00

Monte San Biagio (LT)

 

004_01

infrastrutture aeree

 

004_02

aperitivo al bar centrale

La città storica come luogo di relazione. Necessita di essere rivitalizzata anche mediante la creazione di nuovi elementi attrattori per le attività del centro.

 

004_03

nobili decaduti

 

005_00

Itri (LT)

 

005_01

composizione n.2

 

005_02

quello che resta vendesi

 

005_03

belvedere

E’ opportuno contrastare il fenomeno dell’espulsione dei residenti dai centri storici. Il carattere di autenticità si  salda nel legame identitario tra abitanti e luoghi. Senza di questo, anche il miglior borgo ristrutturato e conservato architettonicamente, rischia di configurarsi come una mera riproposizione stagionale dei modelli di villaggio turistico.

 

006_00

Campo di mele (LT)

 

006_01

nuove avanguardie architettoniche nelle vicinanze del borgo storico

 

007_00

Falvaterra (FR)

 

007_01

arredo urbano spontaneo e autogestito

Andrebbe superata la nozione di arredo urbano con quella più ampia di architettura e paesaggio urbano, garantendo la risoluzione tecnica, prestazionale e percettiva di spazi pubblici da restituire agli usi/esigenze e alle pratiche collettive degli abitanti.

 

007_02

composizione n.3

 

008_00

Ferentino (FR)

 

008_01

parcheggio sacro

 

008_02

centro storico e popolazione residente

La città antica ha saputo sopravvivere perché opera d’arte intessuta da trame collettive ed usi diversi. L’eccellenza dei centri storici va recuperata nel riconoscimento di politiche pubbliche diversificate per tutelare tutti i soggetti sociali ed evitare processi di gentrificazione sociale.

 

009_00

Fumone (FR)

 

009_01

belvedere dal giardino pensile

Essenziale è garantire elevati livelli di efficienza urbana mediante: accessibilità alle nuove reti tecnologiche (ad esempio per favorire il telelavoro), dotazione di servizi e sottoservizi. Necessariamente con sensibilità nuove rispetto al passato prossimo di questi luoghi, spesso violentati da corpi estranei.

 

009_02

corpi estranei

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Altri Borghi d’Italia

  1. Pingback: Altri Borghi d’Italia #2 | beautyitaly

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...